Miele di Cardo Tenuta Fortunato gr.500

6,00

I cardi selvatici sono piante molto diffuse in Basilicata. Esse cominciano a fiorire dai primi mesi dell’anno attorno a marzo-aprile, e la fioritura si protrae sino ai primi di maggio. Di ampissima diffusione sul territorio, troviamo le piante di cardo soprattutto nelle zone fluviali, nei pascoli e nella campagna non coltivata. L’aspetto può variare da un fiore bianco spinoso tenuto da un esile stelo di 30 o 40 cm, a piante delle dimensioni notevoli (circa 150 cm) dai fiori rossi violacei che mutano di colore a seconda della fase di maturità del fiore. Alcune di queste specie sono raccolte per essere conservate sott’olio, come si fa con i fiori del carciofo.

Il miele di cardo si presenta di colore ambrato e quando cristallizza il suo aspetto vira in toni molto più chiari; la cristallizzazione solitamente è abbastanza rapida, mutando in una massa abbastanza compatta di colore ambra.

Il miele di cardo Tenuta Fortunato è caratterizzato da un sapore deciso, il suo profumo dolce ed intenso ricorda quello dei fiori della campagna mediterranea. L’aroma è molto ricco e vagamente speziato: ricorda la cannella con leggera presenza di noce moscata; dimostra una componente floreale molto dolce che ricorda le confetture di frutti rossi e una più forte e sottile come di cuoio appena conciato. Nella gola sprigiona tutto il suo carattere con un bouquet deciso e caratteristico e rilascia un sapore molto dolce e persistente.

Consigliato nei tè neri e forti, è un miele adatto ai piatti di carne e per accompagnare formaggi saporiti, rendendo la loro asprezza più omogenea.

Esaurito

Categoria: .

Descrizione del prodotto

La raccolta del miele in Basilicata, è un’attività che ha avuto origine diversi anni fa e ancora oggi viene prodotto in quest’area.

Le diverse varietà presenti nella zona come acacia, castagno, millefiori, agrumi ecc. danno vita a prodotti realizzati mediante meticolose tecniche di lavorazione che offrono un miele di altissima qualità dovuto soprattutto alle caratteristiche ambientali, con un clima favorevole e un’attenta cura per il territorio, e pulito. Il miele che ne deriva risulta essere particolarmente sano, grazie all’ambiente dotato di variabili difficilmente riproducibili altrove quali boschi di castani e campi incontaminati. In Basilicata troviamo anche altri tipi di miele prodotti in altre zone e alcuni si distinguono per originalità e gusto : a Senise in provincia di Potenza nel Parco Nazionale del Pollino ed in particolare nell’Azienda agricola Tenuta Fortunato,  un’area incontaminata certificata biologica dove fra le varietà più esclusive troviamo il miele di Cardo, di Sulla, Millefiori e Agrumi.

Produrre un miele che sia veramente biologico è una sfida non da poco. Fra le ragioni di tipo tecnico vi è la concreta difficoltà, per l’apicoltore, di collocare i propri alveari in zone realmente prive, in un raggio di chilometri, di colture trattate con sostanze chimiche, in quanto non è possibile, in concreto, imporre alle api di non atterrare su fiori trattati con sostanze di sintesi. Per questo motivo, vista l’eccezionale posizione dell’agriturismo Tenuta Fortunato,  precisamente a quindici chilometri dal centro abitato e a ridosso della diga più grande d’Europa in terra battuta, le nostre api sono sicure di assaporare il miglior nettare sano e incontaminato che ci sia. La produzione di questo tipo di miele avviene a partire dai fiori delle piante più svariate: spontanee, coltivate, ed anche ornamentali.

L’Azienda agricola Tenuta Fortunato della famiglia Fortunato, nella persona di Paolo e delle sue figlie Laura e Claudia, ha fatto della produzione del miele e non solo la propria arte. Solo la passione verso il mestiere di imprenditore agricolo porta a una produzione curata e selezionata di miele e altre delizie indigene.

Produrre in modo biologico è l’unico modo per poter continuare ad esistere sul nostro piccolo pianeta.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Miele di Cardo Tenuta Fortunato gr.500”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *